RSS

Vattani a “Repubblica”: “Intendo continuare a lavorare per il paese e difendere gli interessi italiani”

VOGLIO CONTINUARE A LAVORARE PER IL PAESE (ANSA) – ROMA, 17 GEN – Storace mi sostenne da subito quando ero in difficolta”, “in certi momenti si devono mettere da parte le convinzioni troppo personali e darsi alla battaglia”. Così, intervistato da Repubblica, parla Mario Vattani, l’ex console ad Osaka richiamato dopo le esibizioni ai concerti di Casapound, ora capolista della Destra per il Senato in Campania.

“Voglio continuare a lavorare per il Paese”, dice, sottolineando che a Osaka stava lavorando bene: “Difendevo i prodotti italiani, contro misure commerciali svantaggiose. Avevo contatti eccellenti: come Akira Amari, che ora e’ ministro e gestira’ 120 miliardi per il dopo-terremoto’, un’occasione perduta per le imprese italiane”.

I brani cantati da Casapound sono stati travisati, dice, mentre a proposito del pestaggio del 1989 a piazza Capranica per il quale e’ stato indagato sottolinea che per quei fatti e’ stato “prosciolto”, senza nessun elargimento di denaro alla vittima per ritirare la costituzione di parte civile: “non mi risulta
niente di versamenti del genere”.

Primo al concorso per diplomatici? “Ho studiato molto”, ma l’avere un padre segretario generale del ministero lo avvantaggia: “se ho bisogno di consigli so dove cercare”.

(ANSA). Y14/SB 17-GEN-13 09:48 NNNN


Comments are closed.