RSS

Vattani e il negazionismo di de Magistris sulle Foibe: “Vergognosa la cancellazione dal calendario istituzionale del Comune”

Il Capolista al Senato de La Destra in Campania Mario Vattani insieme a Gianluca Esposito, Presidente del Comitato “10 Febbraio”, ha deposto ieri sera, di fronte al palazzo della Provincia di Napoli, illuminato a tricolore, una corona di fiori per ricordare le decine migliaia di Italiani che in anni drammatici, a cavallo del 1945, vennero trucidati nei territori istriani e dalmati controllati dai comunisti e gettati, spesso ancora agonizzanti, nelle voragini naturali sull’altipiano del Carso, le Foibe.

 

Un momento della celebrazione del ricordo delle Foibe

Un momento della celebrazione del ricordo delle Foibe

Un massacro tenuto nascosto per decenni dalla storiografia ufficiale, le cui vittime, come i loro familiari, furono private colpevolmente del rispetto e del ricordo.

 

 

Finalmente, con la legge n. 92 del 30 marzo 2004,  è stato istituito il giorno del ricordo, un momento di solennità civile nazionale che viene celebrato dalle massime autorità politiche italiane, con cerimonie solenni in tutta Italia.

 

Vergognosamente – dichiara Mario Vattani – il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris, ha  cancellato dal calendario istituzionale questa commemorazione prevista per legge, dimostrando di voler opporre al ricordo di questa tragedia una forma di minimizzazione, se non un puro e semplice negazionismo.  Invece La Destra oggi vuole ricordare anche il modo colpevole in cui per oltre mezzo secolo queste terribili violenze compiute delle truppe titine, con la complicità di partigiani italiani, sono state ignorate e negate, addirittura nei libri di testo fasulli distribuiti per anni ai nostri giovani”.

 


Comments are closed.