RSS

Archive for aprile, 2014

aprile 29th, 2014 - 18:57 § in Giappone, News, Varie

da il Foglio.it: “L’Egitto, la battaglia di Tsushima e una lezione per l’Europa” di Mario Vattani

Fa sempre bene, anche se forse non ai polmoni, venire al Cairo. Quindi nonostante il traffico sia peggiorato notevolmente rispetto a dieci anni fa, e con esso anche l’aria che si respira nella grande “città di polvere”, ieri ho voluto camminare lungo la Qasr El Nil per arrivare alla Midan Mus[...]

aprile 20th, 2014 - 09:53 § in Varie

Una Pasqua piovosa: nella corrente si ascolta l’augurio di seguire il proprio cammino.

Eccolo il torrente d’acqua che si forma tra il marciapiede e la strada, poi i tanti rivoli che lo alimentano. Arrivano da quella fessura tra l’asfalto e il tombino. Ognuno ha un canto diverso. Ognuno giunge a modo suo dalla scorza al nocciolo, e i sentieri sono infiniti come sono infiniti gli uo[...]

aprile 19th, 2014 - 11:41 § in Varie

Dal Fatto Quotidiano intervista di Malcom Pagani: “Vattani, soldato nero: sono anarchico ma mi candido” (23 dicembre 2012, p. 8)

  Il Fatto Quotidiano (23 dicembre 2012, pagina 8) – intervista a Mario Vattani, di Malcom Pagani. Titolo: Vattani, soldato nero: “Sono anarchico, ma mi candido” “Ho nascosto labari e croci runiche per il tempo necessario al nostro colloquio. Appena concludiamo ovviamente riappendo tutt[...]

aprile 18th, 2014 - 17:33 § in Giappone, News, Varie

Dopo oltre un secolo, per molti italiani il Giappone rimane un luogo mitico e irraggiungibile. E se ci si andasse?

Mentre ogni anno oltre un milione e mezzo di giapponesi visitano l’Italia, gli italiani che si imbarcano per un volo di tredici ore fino a Tokyo o ad Osaka sono ancora molto pochi. Nel 2013 poco più di 56 mila. Giorni fa a Roma a casa di amici, quando a tavola ho detto a una [...][...]

aprile 16th, 2014 - 17:02 § in News, Varie

Le pulizie pasquali e lo stile diplomatico

Ci ho messo un po’, ma nemmeno tanto, a imparare lo stile diplomatico. Non parlo del vocabolario che si utilizza per le note verbali, e nemmeno di quello strano italiano che si leggeva fino a poco tempo fa nei telegrammi – oggi “messaggi” – zeppo di “a tale riguardo”, di “com[...]