RSS

maggio 8th, 2018 - 15:06 § in News, Varie

“Non chiamateli kamikaze!” Nel libro di Dell’Orco il “terrorchic” e un Occidente per cui non vale la pena morire. O forse sì?

Quando Daniele Dell’Orco, autore di diversi saggi storici e di un eccellente libro su Bombacci per l’editore Historica, mi ha informato che stava per uscire il suo ultimo lavoro “Non chiamateli kamikaze” (Giubilei Regnani), la prima reazione che ho avuto è stata di sollievo. Era ora che qualcuno mettesse finalmente ordine nella confusione verbale per cui nei media ci si riferisce ai “suicide bombers” di Al Qaeda o dell’Isis, chiamandoli impropriamente col nome dei giovani militari giapponesi del Tokko Tai (corpo speciale). Kamikaze, i due ideogrammi del “vento degli dei” che nel 1281 sbaragliò la flotta di Kublai Khan, salvando il Giappone dall’invasione mongola.

A molti giapponesi questa confusione piace poco. Nel film del 2013 “Eien no Zero” di Takashi Yamazaki, il giovane protagonista intento a ricercare notizie sul nonno, pilota del Tokko Tai, si indigna al commento sciocco di un suo coetaneo: “che ti importa dei kamikaze? Dovremmo vergognarcene, in Occidente li considerano alla stregua dei terroristi islamici”.

Dell’Orco ha voluto “disambiguare”, ha approfondito l’argomento e lo ha fatto egregiamente. Anzi, lo ha sviscerato, un termine che si adatta bene alla formula rituale del seppuku, la morte volontaria giapponese. Da quest’ultima inizia Dell’Orco, per poi seguire un percorso appassionante che attraversa il tempo, dall’antichità al giorno d’oggi, e mondi molto diversi tra loro, definiti da fenomeni arcaici legati all’evoluzione delle società umane. read more


aprile 5th, 2018 - 13:24 § in Giappone, News

Zodiaco d’Oriente. Il 2018 è l’Anno del Cane, in cui fare quadrato e sostenersi a vicenda con lealtà e determinazione

  Lo scorso 16 febbraio, tutta l’area che viene chiamata “mondo sinico” ha celebrato il capodanno cinese, entrando quindi ufficialmente nell’anno del Cane. Si tratta, inutile dirlo, di un’area molto vasta e popolosa. Secondo lo storico giapponese Nishijima Sadao (1919-1998), esiste un[...]


febbraio 16th, 2018 - 13:16 § in Giappone, News, Varie

Intervista. Sabato 17 febbraio 2018, ai Grandi Incontri di Liberal Belluno, Mario Vattani presenta “La Via del Sol Levante” (da Bellunopress.it)

Mario Vattani, ex console italiano a Osaka, studioso di cultura e storia del Giappone, nel suo ultimo romanzo dal titolo “La via del Sol Levante – Un Viaggio Giapponese” Idrovolante Edizioni, 2017, pag. 226″, racconta del viaggio solitario in moto di un diplomatico italiano alla scoperta del[...]


febbraio 5th, 2018 - 10:58 § in Giappone, News, Varie

Al Circolo degli Esteri la storia di Megumi, 13enne giapponese rapita dalle spie della Corea del Nord (Roma, mercoledì 7 febbraio 2017)

(ADN KRONOS) In una sera di novembre del 1977 nella città giapponese di Niigata, una ragazzina di 13 anni scompare nel nulla. Né la polizia, né le ricerche disperate dei genitori riescono a rinvenire alcuna traccia. Finché, vent’anni dopo, una notizia sconvolgente: Megumi Yokota è stata rapit[...]


febbraio 1st, 2018 - 16:13 § in News, Varie

Le dieci nauseanti regole del #namecalling: nel ring di internet la scorrettezza vince sempre

Nella “gerarchia della discussione” di Paul Graham, il #namecalling si trova al livello più basso. Perciò non bisogna meravigliarsi di chi sono coloro che utilizzano meglio questa tecnica.     (da “Il Primato Nazionale” – gennaio 2018)   L’inglese funziona se[...]


gennaio 8th, 2018 - 14:21 § in News, Varie

Fermare lo scacco matto all’Italia. Per una diplomazia che metta la difesa dell’interesse nazionale al centro della sua azione

(da “Il Primato Nazionale” – dicembre 2017) La brutta vicenda della recente chiusura del Museo Nazionale d’Arte Orientale “Giuseppe Tucci”, e del suo spostamento dalla prestigiosa e centralissima sede di Palazzo Brancaccio, riporta in evidenza quello che ormai appare come un [...]


ottobre 27th, 2017 - 12:32 § in Giappone, News, Varie

Gli scritti “orientali” di Evola e l’Italia che guardava all’Asia

Una raccolta dei testi “orientali” di Evola curata da Riccardo Rosati, per scoprire un’Italia che sapeva guardare all’Asia (da Barbadillo.it 22 settembre 2017). Uno dei vantaggi del volgere lo sguardo verso l’Oriente, per scoprire quelle variegate culture, studiarne le lingue, o sempliceme[...]